I Protagonisti – Sant’Arte Seconda Edizione

Arte = Relazione Sociale - San Sperate 29 maggio - 2 giugno - 2019
Odin Teatret e San Sperate per il Baratto culturale ©Francesco Galli

Eugenio Barba e l’Odin Teatret

Fondato nel 1964 da Eugenio Barba ad Oslo, in Norvegia, si è trasferito nel 1966 a Holstebro, in Danimarca, prendendo il nome di
Nordisk Teaterlaboratorium/Odin Teatret.

 

Attualmente i suoi 40 membri provengono da più di undici paesi e quattro continenti.

 

L’Odin Teatret ha creato 77 spettacoli rappresentati in 66 paesi in vari contesti sociali. Nel corso di queste esperienze, si è sviluppata una specifica cultura dell’Odin, basata sulla diversità e sulla pratica del “baratto”.

 

Gli attori dell’Odin si presentano con il loro lavoro artistico alla comunità che li ospita e, in cambio, questa risponde con canti, musiche e danze appartenenti alla propria tradizione.

 

Il baratto è uno scambio di manifestazioni culturali ed offre non solo una comprensione delle forme espressive dell’altro, ma mette anche in moto un’interazione sociale che sfida pregiudizi, difficoltà linguistiche e divergenze di pensiero, giudizio e comportamento.

 

Arrivati in Sardegna negli anni 70 si trasferirono a più riprese e per lunghi periodi a San Sperate (dal 1973 al 1975) oltre che girare l’Isola tra il Campidano e la Barbagia.

 

Oggi ritornano negli stessi luoghi, grazie alla Fondazione Sciola, anche nel nome dell’amicizia che legò Pinuccio Sciola con Eugenio Barba, con la riproposizione del loro progetto di banchetto-baratto con gli abitanti del paese.

Impulsi, performance partecipativa di Annamarie Cabri in collaborazione con IvyNode ©Alessandra Cecchetto

IVYnode

Progetto di arte innovativa e contemporanea, che mira a creare una piattaforma internazionale con la collaborazione di artisti, ricercatori, registi, scrittori, critici d’arte e molti altri professionisti disposti a condividere le loro competenze in un ambiente transdisciplinare basato su interconnessione, desiderio di condividere e imparare.

 

Lavora sia in un contesto urbano-internazionale, che in piccole comunità locali, con lo scopo di portare arte e conoscenze anche dove normalmente non è possibile accedere alla varietà di stimoli artistici che una grande città offre. Attraverso l’organizzazione di eventi, progetti, mostre, workshop l’intento è costruire uno spazio in cui gli abitanti e gli esperti possano imparare gli uni dagli altri creando un autentico scambio culturale.

Terra vivente Art Studio

Progetto che si basa sulla convinzione che l’arte debba essere per tutti, interattiva e coinvolgente, creando una possibilità di scambio culturale tra artisti e le piccole comunità territoriali, lontane dai sistemi espositivi.

 

 

Simposio “Su Bixinau”

Incontro organizzato da Fondazione Sciola, all’interno del progetto di residenza artistica che si terrà a Nurri dal 3 al 24 giugno 2019 a cura di IVYnode, in collaborazione con Terra Vivente Art Studio e con il patrocinio del Comune e della Pro loco di Nurri.  Il tema è fortemente legato all’esperienza dell’artista Pinuccio Sciola nel Paese Museo, esempio di scambi culturali e condivisione collettiva, dove l’arte si fa in strada, nelle case, tra la gente. Il vicinato quindi ha influenzato l’idea “Su Bixinau” per la seconda residenza a Nurri.

 

Gli artisti partecipanti, ospitati da Fondazione Sciola secondo lo spirito di accoglienza e socializzazione di Sant’Arte, durante il Simposio si scambieranno le visioni sul valore dell’arte quale agente primario di trasformazione sociale.

Per offrirti un'esperienza di navigazione migliore, questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. I cookie di terze parti potranno anche essere di profilazione. Se vuoi saperne di più e ricevere indicazioni sull'uso dei cookie, o se vuoi negare il consenso all'uso dei cookie leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi