Pietrina Atzori e Rosaria Straffalaci

Costellazioni Sociali - 7/10 Agosto 2020

Pietrina Atzori e Rosaria Straffalaci

pietrina-atzori-rosanna-straffalaci

8 Agosto 2020 – Ore 20:00

Giardino Sonoro – San Sperate

Aequanox

Performance artistica di e con Pietrina Atzori e Rosaria Straffalaci

Prenotazione obbligatoria:

festivalsantarte@gmail.com
+39 324 5875094
Biglietti disponibili su:

Eventbrite Fondazione Sciola

8

Agosto 2020

Ore 20:00

Giardino Sonoro

San Sperate

Aequanox

Performance artistica di e con Pietrina Atzori e Rosaria Straffalaci

Prenotazione obbligatoria:

festivalsantarte@gmail.com
+39 324 5875094
Biglietti disponibili su:

Eventbrite Fondazione Sciola

In un luogo artistico e atemporale, come il Giardino Sonoro, due artiste, due donne, si conciliano in un’unica ma comunitaria Rinascita.

 

Nel segno di Pinuccio Sciola e del Festival di Sant’Arte, Aequanox riflette sulla necessità e sul bisogno di un nuovo inizio, di una nuova Rinascita, determinata dal periodo di isolamento che ha caratterizzato l’intera umanità.

 

Attraverso un definitivo sfondamento dei confini tradizionali della pittura e della scultura, Rosaria Straffalaci e Pietrina Atzori mirano ad una riconciliazione avanguardista di Arte e Vita, che permette un’autentica comunicazione tra uomo (in senso lato del termine) e natura.

In Aequanox i loro corpi sono il soggetto e l’oggetto dell’opera; pertanto è una Performance che è al tempo stesso un teatro dell’anima. Secondo il filosofo indiamo Sri Aurobindo, il vero fondamento della Rinascita è l’evoluzione dell’anima o meglio, il suo emergere attraverso il velo della materia e il suo graduale ritrovarsi.

L’Opera d’arte nella Performance di Rosaria e Pietrina si trova nel gesto, nella fecondazione di un nuovo germoglio e infine nella promessa di una nuova armonia, di una nuova vita e di nuove stelle polari.

Pietrina Atzori

Pietrina-Atzori-foto-Vinicio-Cannas
Pietrina Atzori foto Vinicio Cannas

È un’artista i cui medium spaziano dalle fibre naturali a quelle artificiali, dai materiali vergini a quelli di recupero, realizzando opere che si ispirano ai temi della contemporaneità. Assemblaggio e ricamo, tessitura, annodamenti e manipolazioni di tessuti sono inseriti a pieno titolo nella sua ricerca artistica.

Attraverso il “filo” da corpo alle sue visioni, al suo immaginario alle suggestioni che agitano la sua sensibilità. Con esso si spinge nella realizzazione di opere installative anche urbane, performance e sempre com maggiore forza si esprime attraverso l’arte partecipativa.

 

Da dieci anni si occupa della valorizzazione delle fibre naturali, conducendo un importante lavoro di ricerca nel territorio di Arbus con la comunità agropastorale, le istituzioni pubbliche e alcune famiglie di allevatori partendo dalla pecora Nera di Arbus.

Tra le più recenti attività si ricordano la grande installazione “Sul filo del tempo” realizzata per commemorare i 50 anni di Muralismo a San Sperate ed il suo più importante progetto di arte sociale: nel 2019, messo da parte il telaio del suo laboratorio, si avventura per diciassette giorni con uno scooter a tessere un’ordito di lana di pecora nera di Arbus lungo 3500 km su tutta l’Italia.

 

Significativa è la collaborazione artistica “1+1=3” con l’artista informale Rosaria Straffalaci, con la quale ha realizzato performance (“Poseidonia” – “Sintesi” – “Human Sized Bouquet” – “Aequanox”), installazioni, azioni di arte sociale e di rigenerazione urbana e umana.

I suoi lavori, installazioni, abiti, sculture tessili, libri d’artista, arazzi e quadri sono stati oggetto di mostre personali e collettive, nazionali e internazionali.

 

Sito web: pietrina-atzori.blogspot.com

Segui Pietrina Atzori su: FACEBOOK

Rosaria Straffalaci

Rosaria-Straffalaci-foto-Vinicio-Cannas
Rosaria Straffalaci foto Vinicio Cannas

I primi approcci di Rosaria Straffalaci col colore e la pittura ad olio avvengono in tenera età. Frequenta nella vicina Reggio Calabria il Liceo Artistico statale Mattia Preti, dopo la maturità conclude il suo percorso di studi alla Scuola di Pittura dell’Accademia di Belle Arti reggina.

Rosaria ispirandosi ai grandi Maestri del passato spazia dall’espressionismo astratto all’arte concettuale, portando avanti la sua ricerca artistica tra lirismo cromatico e superfici materiche.

 

Nel corso degli anni sono tante le mostre e i concorsi artistici che hanno ospitato le sue opere, sia nel territorio nazionale che in quello estero.

Dagli anni 2000 vive in Sardegna e dal 2016 ricopre l’incarico di direttore Artistico del Comune di Assemini (CA), per il quale ha realizzato “StessoCielo“ in collaborazione con gli studenti del Liceo Artistico Foiso Fois di Cagliari.

 

Attualmente è impegnata in arti condivise e performative con lo scultore e restauratore Cosimo Giorgio Schepis e con l’artista Pietrina Atzori, con la quale condivide il progetto “1+1=3” e l’ideazione delle performances “Posedonia”, “Sintesi”, “Human Size Bouquet” ed “Aequanox”.

 

Già presente alle precedenti edizioni del festival di Sant’Arte, tra le mostre più recenti si segnalano le installazioni permanenti “Contamina” e “Narcissism” nel parco Mnemosine e nella casa degli artisti di Onzo SV di Fondazione Tribaleglobale.

 

Segui Rosaria Straffalci su: FACEBOOK

Per offrirti un'esperienza di navigazione migliore, questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. I cookie di terze parti potranno anche essere di profilazione. Se vuoi saperne di più e ricevere indicazioni sull'uso dei cookie, o se vuoi negare il consenso all'uso dei cookie leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi